Best Ray Ban Flash Lens Color

Where/what to eat: Even though there’s not much originality in the local gastronomy, the abundance of politicians, government employees and lobbyists has brought plenty of excellent places to eat. Many of the best restaurants of Sao Paulo, Rio and Salvador have opened branches here, so if you want to go the institutional way, you won’t regret it. You will find some of them Bargaco, Fogo de Chao, etc.

Condition: gut. 3 Bl., 588 S. M. Sarà diretto dal grande John Huston in Fuga per la vittoria (1981) con Michael Caine, Max von Sydow e Pelé, ma incapperà in un altro eroe che sarà campione di incassi al botteghino: Rambo (1982) di Ted Kotcheff.La storia di questo reduce del Vietnam, malinconico e deluso, che, vessato dai soprusi e gli abusi dello sceriffo di una cittadina di montagna, esplode in tutta la sua furia omicida contro chi tenta di soccomberlo, gli fa guadagnare 18 miliardi e darà luogo alla seconda saga della sua carriera che durerà fino al 2008. Dopo aver diretto John Travolta in Staying Alive (1983) sequel della vita del Tony Manero de La febbre del sabato sera e rifiutato poi il ruolo del detective Axel Foley di Beverly Hills Cop (che poi andrà a Eddie Murphy) divorzia dalla moglie dopo undici anni di matrimonio, all’interno dei quali ha avuto due figli (l’autistico Seargeoh “Seth” e l’attore Sage Stallone, che ha lavorato con il padre in alcuni film), per risposarsi con l’attrice Brigitte Nielsen, anche se l’unione dura solo due anni.Rifiutato il ruolo di John McClane in Die Hard (1998), che andò all’amico Bruce Willis, sceglie di affiancare Kurt Russell nel poliziesco Tango Cash (1989) e, stufo dei ruoli eccessivamente action opta per commedie come Oscar Un fidanzato per due figlie (1991), con la nostra Ornella Muti e diretto da John Landis (ma la pellicola è un fiasco), e Fermati, o mamma spara (1992) di Roger Spottiswoode.Una carriera di alti e bassiNonostante la sua carriera subisca più bassi che alti, la Francia gli rende omaggio con il César onorario nel 1992 e l’anno seguente, diventa uno degli assi nella manica di blockbusters come: Cliffhanger (1993), Demolition Man (1993, dove fra l’altro si esibisce in una scena di nudo frontale), Lo specialista (1994, dove fa fuoco e fiamme in una scena di sesso sotto la doccia con Sharon Stone), Assassins (1996) di Richard Donner e il claustrofobico Daylight Trappola nel tunnel (1996) di Rob Cohen.Dopo alcuni flirt (le modelle Angie Everhart, Janice Dickinson e Andrea Wieser), sposa Jennifer Flavin, nel 1997, madre delle sue tre figlie: Sistine Rose, Sophie Rose e Scarlet Rose Stallone. Buon amministratore dei molti miliardi raccolti con i suoi successi commerciali, investe nella catena di ristoranti Planet Hollywood, come socio di Bruce Willis e dell’amico Arnold Schwarzenegger, e nell’arte, collezionando Magritte, Degas, Bacon e Rodin.

Lascia un commento