Ray Ban Prescription Sunglasses Sale

Nominata all’Oscar come miglior attrice non protagonista ne Nemici Una storia d’amore(1989), impressiona notevolmente Sydney Pollack che per lei riscrive completamente la sceneggiatura di Havana (1990), pensandola come una odierna Ingrid Bergman in Casablanca (1942). La Olin accetta e si ritrova così a recitare accanto a Robert Redford, ma il film non è granché.I grandi rifiutiNumerose sono invece le occasioni mancate per la Olin, che sicuramente avrebbero portato ancora più al successo questa attrice svedese: dal ruolo di Catwoman offertole da Tim Burton in Batman Il ritorno (e che poi andò a Michelle Pfeiffer) a quello di Maria Ruskin ne Il falò delle vanità (che invece cadde nelle mani di Melanie Griffith), ma anche il ruolo di Ada McGrath in Lezioni di piano (che andò a Holly Hunter in profumo di Oscar) e quello cult di Catherine in Basic Instinct (che fece la fortuna di Sharon Stone).Il matrimonio con Lasse HallstrmGrintosa ne Triplo gioco (1993) grazie al quale fu nominata all’MTV Movie Award per la miglior sequenza di combattimento , recita nel deludente Mr. Jones (1993) con Richard Gere.

Ma non ho detto che li ho io !!! E poi ci sono occhiali buoni, che costano non come gli originali, ma un pelo meno, con garanzie e tutto che hanno però le forme di originali. Però non essendo di quella marca non hanno la scritta. Però non essendo di quella marca non hanno la scritta.

(1969) con Jack Warden e Adam 12 (1969) di Hollingsworth Morse lo porterà sul grande schermo con il suo compagno di scena James Earl Jones (ma anche Chester Morris e Hal Holbrook) per la regia di Martin Ritt, conquistandosi la candidatura come miglior attrice protagonista agli Oscar e come miglior nuova proposta femminile ai Golden Globe.I film degli Anni Settanta e OttantaEntrata dignitosamente a Hollywood, ha occasione di lavorare accanto a Kirk Douglas ne Quattro tocchi di campana (1971), seguiranno ne I nuovi centurioni (1972) e numerosi film tv, senza contare gli innumerevoli ruoli teatrali in profumo di Tony Award per spettacoli come “Rms Riv Vu” (1972), “Find Your Way Home” (1974), “First Monday in October” (1978), “The Visit” (1991), “The Sisters Rosenzweig” (1993) e “Honour” (1998). Otterrà una nuova candidatura all’Oscar come miglior attrice non protagonista per Tutti gli uomini del Presidente (1976) con Robert Redford e Dustin Hoffman, ma saranno notevoli anche le nominations agli Emmy Award per il suo ruolo di Eleonor Roosvelt nei film tv Eleonor and Franklin (1976) ed Eleonor and Franklin The White House Years (1977). La Alexander riuscirà poi a lavorare gomito a gomito con Robert Duvall e Laurence Olivier ne Betsy (1978), poi ancora con Hoffman ne Kramer contro Kramer (1976), che la metterà in concorrenza per l’Oscar come miglior attrice non protagonista e per il Golden Globe nella medesima categoria contro la sua collega di set Meryl Streep, che le ruberà entrambi i premi, ma che la ringrazierà pubblicamente durante la premiazione per il sostegno avuto.

Lascia un commento