Real Vs Fake Ray Ban Aviator

Anno dopo anno il culto è cresciuto, altro suo materiale è riemerso a distanza di decenni (come “Clouds”, brano del 1989 riportato alla superficie anni dopo via campionamento da Bjrk prima e dai To Rococo Rot poi), fino ad arrivare ad una vera e propria consacrazione negli ultimi anni portata avanti dalla nobiltà assoluta della club culture europea cosa che ha portato anche alla creazione di Gaussian Curve, progetto a tre con Masin, Young Marco e Johnny Nash. Avere il musicista veneziano ad Astro Festival è un onore e un privilegio: pochi come lui, nelle sue emozionanti esibizioni dal vivo, sono capaci di “settare” le vibrazioni in un modo così intenso. La comunicazione con le stelle, il 30 giugno 2018, inizierà nel modo migliore..

Cerca un cinemaGià dalle prime inquadrature si legge sul volto del ventenne Benjamin Braddock uno strano turbamento, un’insolita inquietudine che basta a sfatare il topos del nostalgico ritorno a casa. Figlio d’un affermato uomo d’affari, neolaureato a pieni voti e proiettato verso una brillante carriera, all’apparenza il giovane protagonista non avrebbe alcun motivo di essere scontento, eppure sembra assente, totalmente estraneo a quel sontuoso e ovattato mondo in cui è chiamato a vivere. Né valgono le sollecitazioni paterne a scuoterlo dal profondo stato di inerzia in cui è caduto.

Aggrappandosi alla misteriosa configurazione del calendario maya, che raggiunge la conclusione del suo tredicesimo ciclo il 21 novembre 2012 senza prevedere un seguito, e alla proliferazione di profezie apocalittiche che astrologi, numerologi e geologi hanno ricamato su di essa, Roland Emmerich, il “regista del disastro”, si è sbizzarrito a pilotare terremoti di forza 10.5, diluvi assolutamente universali, colate chilometriche di lava. Una produzione colossale che scommette su un cast tutt’altro che scontato, con al centro due attori fino ad ora immuni alle lusinghe del blockbuster, John Cusack e Chiwetel Ejiofor, affiancati da Amanda Peet, Thandie Newton, Woody Harrelson.Cusack è Jackson Curtis, uno scrittore senza seguito che non ha mai smesso di amare i figli e l’ex moglie e per loro intraprende un viaggio letteralmente disperato, oltre le proprie possibilità ma non di riscatto; Ejiofor fa parte dello staff del presidente degli Stati Uniti d’America, sa che le alte sfere stanno pensando a salvare i pochi (che se lo possono permettere) ma è determinato a fare il possibile per i tanti, il maggior numero di persone possibile. I due interpreti e il regista sono stati a Roma per annunciare il loro 2012, un tripudio di effetti speciali che, tra un’acrobazia per terra e l’altra per mare, parla di morale e di politica, di sentimento e di giustizia, ricordando l’importanza di saper scegliere, presto e bene.Tom Cruise di spalle, in uniforme, guarda in lontananza attraverso i suoi Ray Ban scuri un aereo da combattimento, un caccia F 14A, mentre campeggia la scritta “Feel the Need”.

Lascia un commento